OBBLIGO SCOLASTICO E FORMATIVO

Con la legge 9/99 si è istituito l’innalzamento dell’obbligo scolastico fino a 16 anni di età e 9 anni frequentati.
Con il decreto n. 323/99 si sono indicate le modalità d’attuazione di tale legge.
Con la legge 144/99 si è istituito l’obbligo di frequenza di attività formative fino al compimento del 18° anno di età..

Visti i riferimenti normativi, l’I.I.S. “V.CAPIROLA” ritiene obiettivo primario consentire allo studente, considerando capacità e risultati, di espletare l’obbligo formativo all’interno dell’istituzione scolastica.
Pertanto l’istituto cercherà di individuare le strategie e gli strumenti didattici necessari al conseguimento, da parte di ciascun allievo, di questo obiettivo.

Qualora non fosse effettivamente possibile individuare un percorso scolastico all’interno della scuola, l’istituto si attiverà per progettare percorsi integrati che consentano all’allievo di raggiungere obiettivi formativi particolari Interventi .
Dato che, secondo la normativa,il primo anno delle scuole superiori ha un carattere decisamente orientativo, per tutti gli allievi , nel primo quadrimestre, si effettueranno interventi di riorientamento, gestiti da docenti della scuola formati all’orientamento o da agenzie esterne specializzate. .

La legge sull’autonomia consente inoltre di modificare il monte ore annuale di un corso fino al 15% per l’istituzione di percorsi didattici individuali che seguano con maggiore attenzione le inclinazioni individuali.
In ogni caso questi interventi, a meno di situazioni particolari, verranno effettuati a partire dal secondo quadrimestre, analizzando i risultati scolastici del primo.

Dalle analisi possono evidenziarsi diverse situazioni che daranno origine a differenti modalità di intervento:

1) Allievo con una situazione di lacune diffuse ma non impossibili da recuperare:
il Consiglio di Classe, mediante interventi di stimolo e recupero, cercherà di portare l’alunno verso l’assolvimento dell’obbligo. Qualora ciò non si realizzasse, al termine dell’anno scolastico verranno certificati all’alunno i crediti formativi acquisiti. .

2) Alunni che presentano problemi in ambiti disciplinari specifici. In questo caso è possibile un riorientamento da proporre sia all’allievo che ai suoi genitori mediante un colloquio.
Tale riorientamento prevede due possibilità in successione:

a. riorientamento verso un altro corso all’interno dell’istituto
b. riorientamento verso altre scuole. In questo caso è necessario preparare delle passerelle (moduli integrativi fra istituti diversi) tenendo conto che, se anche il passaggio ad un altro istituto può comunque essere effettuato in qualsiasi momento dell’anno, prima si realizza, meglio potrà avvenire l’inserimento dell’allievo nel nuovo corso.

3) Allievo con gravi e diffuse lacune, che offrano scarsissime possibilità di recupero nel corso dell’anno: se è difficile poter raggiungere la promozione ed avere assolto quindi l’obbligo, si possono comunque realizzare interventi per consentire l’acquisizione di conoscenze e competenze comunque utili per il proprio processo formativo. In questo caso si potrà utilizzare fino al 15% del monte ore annuale (30% se limitato al secondo quadrimestre) di ogni singola disciplina per studiare, con l’allievo ed i suoi genitori, un percorso che, sulla base della disponibilità e delle proposte di docenti dell’istituto, porti alla strutturazione di corsi interni integrativi per gruppi. L’adesione ai corsi è gratuita e facoltativa e richiede l’approvazione scritta dei genitori.

La frequenza al corso verrà certificata a fine anno scolastico e rappresenterà un credito da inserire nel proprio curriculum. Il corso non prevede verifiche, ma consente agli insegnanti di escludere dal corso gli allievi che si dimostrano poco impegnati.
I corsi avranno un carattere essenzialmente pratico-operativo. Il materiale verrà fornito dalla scuola. I corsi verranno avviati solo se risulteranno iscritti almeno 5 alunni.

Al termine dell’anno scolastico, si potranno verificare le seguenti condizioni:

a. promozione all’anno successivo: assolvimento dell’obbligo e certificazione delle attività integrative effettuate. L’allievo può iscriversi alla classe seconda dell’istituto.
b. non promozione all’anno successivo: mancato assolvimento dell’obbligo, certificazione dei crediti formativi e delle attività integrative. L’allievo può iscriversi alla classe prima dell’istituto.

Modifica la grandezza del carattere
Modifica il contrasto