Navigazione veloce

Primo posto alle Classi 1^ e 2^ G del Liceo delle Scienze Umane – Sede di Ghedi al Concorso Percorsi a scuola per abitare la pace “Facciamo posto”

ViideoTitolo del lavoro: Lasciateci…in Pace               

1° posto.  Motivazione del premio . 

Video dedicato alla figura delle 16 donne Nobel che, dal 1901, hanno dedicato tempo e energie alla costruzione della Pace.

L’elaborato si è distinto per avere svolto il tema della presenza femminile per la Pace in modo completo ed approfondito. Il lavoro, articolato in due parti, utilizza espedienti comunicativi animati, sceglie di coinvolgere nella narrazione le voci degli studenti e chiude l’esposizione con un richiamo fotografico puntuale alla vita quotidiana, sotto forma di “scatti di pacifica convivenza”.

Quando si parla di “pace”, non ci si riferisce solamente al significato tradizionale del termine, ma anche a tutte le altre sfumature di questo concetto.
La pace si realizza nei valori dell’amicizia, dell’amore, dell’altruismo e si concretizza, soprattutto, nei piccoli gesti quotidiani. E’ facile quindi pensare a tutte la volte in cui abbiamo contribuito alla costruzione della pace semplicemente aiutando un amico, un familiare o una persona accanto a noi.

Noi, ragazzi delle classi 1^ e 2^ G del Liceo Scienze umane di Ghedi, insieme alle nostre insegnanti Toscano Imma e Frosio Antonella, abbiamo realizzato il video cercando di immedesimarci nelle donne che, in tutto il mondo, hanno lavorato per la pace e che hanno per questo ricevuto il premio Nobel.Classi

Loro hanno combattuto coraggiosamente per i diritti fondamentali di ogni uomo, per la libertà, per la democrazia, per la giustizia, per l’istruzione dei bambini e delle donne, contro la povertà e lo sfruttamento, contro la guerra e le armi, contro la paura e l’ignoranza.
Noi abbiamo guardato alle grandi gesta di queste donne come esempi da calare nella nostra quotidianità. La pace non è un concetto astratto, la pace può essere realizzata tutti i giorni a partire dalle azioni più semplici e quotidiane. Anche noi possiamo diventare costruttori di pace.

Non è possibile inserire commenti.